mercoledì 26 settembre 2018

Brindisi penultima tra gli ospedali pugliesi: pronti a collaborare e dare il nostro contributo con rigore scientifico e professionale.

Brindisi penultima tra gli ospedali pugliesi: pronti a collaborare e dare il nostro contributo con rigore scientifico e professionale. Il recente rapporto sulla valutazione partecipata dell’umanizzazione nelle strutture di ricovero pugliesi che vede le strutture ospedaliere della ASL Brindisi in fondo alla classifica, pur essendoci stato un lieve miglioramento, merita una profonda riflessione, non essere strumentalizzato ma servire a dare sprone al coinvolgimento di tutti per raggiungere l’eccellenza.

Bisogna riconoscere, al management aziendale, la particolare attenzione ed il particolare impegno verso le strutture di emergenza urgenza di Ostuni e Francavilla Fontana, con particolare riguardo al pronto soccorso del Perrino, là dove, ultimati i lavori strutturali, riguardanti l’ampliamento della sala di attesa, della sala barellati, del Triage e del post Triage, sono previsti modelli organizzativi che prevedono, ad esempio, il Fast Track e il See and Treat, mediante un Team di Valutazione Rapida, per una rapida ed efficiente presa in carico dell’utente, ma non dobbiamo dimenticare i reparti medici e chirurgici, unità operative che un tempo si consideravano a bassa complessità assistenziale, ma che oggi sono mutate in unità ad elevata complessità.

Un paziente che afferisce a un reparto di medicina o chirurgia, infatti, non è solo portatore della patologia specifica, ma ha tutta un serie di comorbilità che ne fanno un paziente complesso. In questo senso, tenendo conto che, ad oggi, nelle nostre unità operative, un infermiere ha in carico in media 12 pazienti, recenti studi, fra cui RN4cast finanziato dalla O.S. Nursind e pubblicato sulle più autorevoli riviste scientifiche, hanno dimostrato l’impatto che il rapporto infemiere/paziente ha sulla qualità della assistenza e quindi della umanizzazione delle cure.

In particolare è stato dimostrato che il rapporto ottimale e di un infermiere ogni 6 pazienti e che laddove questo rapporto non è rispettato a essere sistematicamente omessa è proprio la qualità dell’assistenza erogata ai pazienti.  Per questo abbiamo la certezza che gli infermieri sono l’ago della bilancia e possono farlo tendere da una parte o dall’altra, a seconda del numero presente in corsia, componenti queste, determinanti per la Salute.

La Segreteria NurSind Brindisi
Era lì da duemilatrecento anni, a vegliare sui doni che gli antichi messapi dedicavano agli dei, il cane ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it