lunedì 9 aprile 2018

Vicenda Ospedale civile di Ostuni - Intervento del capogruppo “Noi con l’Italia” Giuseppe Francioso

E’ il capogruppo in consiglio comunale di “Noi con l’Italia” Giuseppe Francioso a ritornare sull’annosa vicenda che ha visto l’ospedale civile di Ostuni fortemente ridimensionato a seguito dell’approvazione del piano di riordino ospedaliero voluto dalla Regione Puglia.

“Sono trascorsi più di tre mesi da quando il nuovo pronto soccorso, costato decine e decine di mila euro, sarebbe dovuto essere stato inaugurato, ci troviamo invece nelle medesime condizioni in cui eravamo a fine 2017 con un punto di primo soccorso ultimato ma che ancora resta chiuso. Sembra che più di un mese fa lo stesso sia stato oggetto di un sopralluogo da parte della commissione valutatrice che ne ha verificato i requisiti per l’accreditamento, ma che ancora non ha dato il via libera definitivo senza che i cittadini ne conoscano le ragioni. 

L’appello che facciamo alla dirigenza della ASL è quello di conoscere i tempi necessari a risolvere definitivamente questioni che ormai si trascinano da mesi, ed in particolar modo quelli necessari al potenziamento dell’osservazione breve cardiologica, che a quanto mi risulta, oggi vede impegnati solo tre  medici con una mole di lavoro non indifferente e con i continui trasferimenti nelle UTIC e nelle cardiologie provinciali ed extraprovinciali, stessa situazione per la radiologia che risulta molto ridimensionata rispetto al numero degli accessi ed un ambulatorio ginecologico con la presenza del ginecologo e dell’ostetrica in archi temporali troppo brevi rispetto alle esigenze del nosocomio; non per ultimo va data una risposta definitiva ai donatori che tanto fanno per “prestare soccorso” a coloro che necessitano di aiuto, ma che ormai da tempo non hanno più i loro spazi .

In questi anni abbiamo combattuto affinchè il nostro ospedale civile restasse aperto ed il tempo ce ne ha dato ragione, in quanto con la chiusura di quasi tutti i nosocomi della provincia, i pochi rimasti in funzione sono insufficienti a gestire la domanda sanitaria proveniente dal nostro territorio. Se si riuscisse a portare a termine gli ormai decennali lavori presso la nuova piastra, che hanno visto impiegate ingenti risorse, si riuscirebbe in tempi brevi a ridare dignità e rilanciare l’ospedale ostunese che è sempre stato fiore all’occhiello della sanità brindisina.

Spero che si possa finalmente dare certezza alle istanze che provengono da tutte le classi sociali presenti nella nostra provincia perché questo tema riguarda: medici, personale paramedico, anziani, bambini, giovani e meno giovani”
 
 
Penultimo appuntamento con la rassegna letteraria “ilSegnalibro – punto di lettura “ Estate 2018, la ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it