venerdì 6 aprile 2018

Emergenza Xylella, si consolida l’idea di dare vita alla cabina di regia per contrastare l’avanzata del batterio.

I Sindaci dei Comuni di Valle d’Itria e Alto Salento, assieme a numerosi olivicoltori, frantoiani, proprietari di fondi agricoli e rappresentanti di numerose associazioni chiedono alla Regione di ascoltare le istanze di un territorio su cui urge intervenire per impedire la diffusione dell’insetto vettore

L’urgenza di un immediato incontro in Regione è emersa con forza dal convegno pubblico tenutosi ieri sera all’interno del Salone dei Sindaci di Palazzo San Francesco, incentrato sulla necessità di contrastare la diffusione dell’insetto vettore e quindi il propagarsi del patogeno. Attorno al sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, hanno fatto quadrato i sindaci e gli amministratori dei Comuni di Valle d’Itria e Alto Salento (Luca Convertini, Sindaco di Cisternino; Vitantonio Caliandro, Sindaco di Villa Castelli; Giovanni Allegrini, Sindaco di San Michele Salentino, assieme agli assessori Angelo Palmisano di Ceglie Messapica, Gianluca Cisternino di Fasano e Claudio Antonelli di Locorotodo); il vice comandante della sezione provinciale del Corpo dei Carabinieri Forestali, Alberto D’Alessandro; i due rispettivi GAL, il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere, il Libero Comitato anti-Xylella, diversi olivicoltori, frantoiani, proprietari agricoli e rappresentati delle associazioni dicategoria presenti su quella porzione di territorio definita “di contenimento” e “cuscinetto”.

L’intento è quello di sottoscrivere un documento programmatico per la costituzione di una cabina di regia che abbia sede a Ostuni, attraverso cui pianificare gli interventi di contrasto all’avanzata della Xylella fastidiosa. Il nucleo operativo dovrebbe agire sotto l’egida del Dipartimento regionale per le Politiche Agricole e quindi dell’Osservatorio fitosanitario, attraverso la partecipazione tecnica di un esperto di cui si chiede la costante consulenza. 

L’idea, condivisa pienamente dai numerosi presenti, nasce sulla scorta di una proposta avanzata tempo fa dall’On Enzo Lavarra, Presidente del Parco Delle Dune Costiere, secondo cui si continua a ritenere indispensabile il decentramento da parte dell’ente regionale di delegati tecnici in grado di monitorare tanto la malattia, che l’attuazione delle misure di contrasto che devono essere eseguite per legge. Un organo che funga sostanzialmente da principale interfaccia sia per le istituzioni, che per la cittadinanza tutta. 

«Dopo essere stati completamente ignorati dal Presidente e dai responsabili regionali – dichiara il Sindaco Coppola – quando lo scorso 2 marzo attraverso una lettera congiunta chiedevamo formalmente ascolto, abbiamo intenzione di portare avanti la nostra richiesta con maggiore vigore, affinché vengano individuate le soluzioni più adeguate per arginare un problema che sta assumendo proporzioni incontrollabili. A pochi giorni dal termine di scadenza per la messa in opera delle buone pratiche agricole che contrastino la diffusione dell’insetto vettore, pretendiamo che la Regione ascolti le istanze qui rappresentate e faccia il possibile affinché si rendano praticabili gli interventi di bonifica e pulizia di aree agricole pubbliche, strade e sentieri interpoderali di competenza dei vari enti locali. Infatti è emerso durante l’incontro da più parti la difficoltà di porre in essere tali interventi, a causa soprattutto delle avverse condizioni meteorologiche che hanno sensibilmente ridotto i tempi d’intervento, in scadenza al prossimo 30 aprile. A fattor comune si ritiene infine che la normativa non debba essere un’ulteriore vessazione a un comparto, quello olivicolo, già in grave difficoltà, con l’aggiunta di sanzioni e la conseguente impossibilità di accedere a fondi comunitari.  Non possiamo aspettare un minuto di più – conclude Coppola – e se i vertici regionali non si dovessero rendersi disponibili all’ascolto, non esiteremo a organizzare una mobilitazione pubblica sotto la sede della Regione Puglia». 
 
Era lì da duemilatrecento anni, a vegliare sui doni che gli antichi messapi dedicavano agli dei, il cane ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it