lunedì 5 marzo 2018

Elezioni politiche e scenario brindisino: il M5S primo partito, la coalizione più forte il Centro Destra, crollo del Partito Democratico.

Elezioni politiche e scenario brindisino: il M5S primo partito, la coalizione più forte il Centro Destra, crollo del Partito  Democratico.

Dati e risultati inequivocabili, anche in provincia di Brindisi. Grande  e significativo risultato  del M5S, la coalizione più forte  numericamente è quella  del Centro Destra, crolla il Partito Democratico di Renzi. Ma, oltre al Pd, va male nel complesso la Sinistra, argomento su cui a breve  ritorneremo.

Dunque, apoteosi del M5S, che  “spopola” anche  nel brindisino, e  chissà se questo risultato eclatante, tra un paio di mesi, non vada anche ad influenzare sulle imminenti amministrative brindisine. Scenari, equilibri, ipotesi che vanno approfondite, discusse, vagliate.

“E’ ufficialmente  iniziata la terza Repubblica – ha affermato un entusiasta Di  Maio- quella degli italiani. Il  governo deve essere nostro e saremo pronti a dialogare con tutte le forze politiche”.  E dall’ altra parte la soddisfazione e convinzioni  di Matteo Salvini, la Lega e’ la prima forza politica del Centro  Destra. Il tutto, in attesa dell’ assegnazione ufficiale dei seggi. Ma già, nel territorio brindisino, vi sono promossi e bocciati.  Il movimento guidato da Di Maio e Grillo, in alcuni comuni della provincia, supera anche il 50%.  

Diamo un’ occhiata  a qualche risultato definitivo. Al Senato, Collegio 4  e Plurinominale 2, con  500 sezioni  scrutinate su  500 a Brindisi, Carovigno, Cisternino,  San  Vito dei Normanni, Fasano,  Ostuni, Ceglie  Messapica. M5S  al  43,98 %, con la candidata  Pasqua L’Abbate, al 43, 45. Segue Tommaso  Scatigna  per il Centro Destra, che si attesta al  33, 46.  

E arriviamo alle note  dolenti . Il Centro Sinistra, con Fabiano Amati, al 16,90%, quota  complessiva nella quale il Pd raggiunge il 13,70%.  

A seguire, Pier Luigi Sozzi con il 2,72 per cento e Liberi e Uguali con il 2,68. Biagio Grassi 0,89 e Potere al Popolo 0,87. Nancy Negro 0,65 e Italia agli Italiani 0,66. Vincenzo Fortunato 0,51, il Popolo della Famiglia 0,51. Maria Teresa Colucci 0, 50 e CasaPound  Italia  0,50.  E molta delusione per il Partito  Repubblicano -  ALA, con  Francesco  Falcone al  0,36%.

Questi alcuni aggiornamenti e dati, in attesa  di un resoconto definitivo.  Ma, intanto, vi sono  esclusi e bocciati eccellenti. Come  il senatore uscente  Vittorio Zizza (Noi con  l’ Italia – Centro Destra) che non ce la fa nel  Collegio Uninominale  Puglia 3 alla  Camera, arrivando  al  35%. Collegio dove, la candidata  Anna Macina del Movimento Cinque  Stelle vola al  44, 40.  

E niente da fare anche per la parlamentare uscente del Partito Democratico Elisa Mariano, che ha anche espresso la propria delusione sulla sua pagina facebook e invitato  i dirigenti e il suo partito ad una seria e profonda riflessione.

E nelle prossime ore  sapremo, tra l’ altro, se il brindisino  Mauro D’Attis, capolista  alla Camera per Forza Italia, ce l’ avrà fatta ad entrare in Parlamento.

Articolo di Ferdinando  Cocciolo .  
 
La Provincia di Brindisi, in occasione della “Notte dei Ricercatori”, manifestazione a carattere nazionale ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it