lunedì 26 febbraio 2018

Rossi: E’ inaccettabile che Versalis non investa su Brindisi tutelando ambiente, salute ed occupazione.

C’è da essere molto preoccupati da quanto emerso nell’incontro del 13 Febbraio a Mantova tra i vertici della Versalis e i sindacati.  L’azienda del gruppo Eni  nell’illustrare il programma di investimenti dei prossimi anni, in particolare nella ricerca e sviluppo, dimentica completamente Brindisi, non prevedendo alcun investimento peraltro in un  settore fondamentale come quello della ricerca e dell’innovazione.

Eppure il sito di Brindisi ha assolutamente bisogno di investimenti. Le frequenti  sfiammate della Torcia, dovute ai blocchi degli impianti, che tanto preoccupano i cittadini brindisini,  impongono investimenti in tecnologie, ammodernamento degli impianti e manutenzioni per impedire le frequenti fermate e le conseguenti  sfiammate delle Torce che producono effetti negativi su ambiente e salute dei cittadini. Una situazione di assoluta criticità che può essere risolta solo con i corretti investimenti come più volte abbiamo fatto notare nel corso di questi anni. 

Così come ci attendiamo un piano di investimenti per le necessarie bonifiche del suolo e della falda nelle aree di pertinenza dell’Eni, bonifiche anche queste indispensabili per le ricadute che avrebbero in termini di tutela dell’ambiente e della salute ed anche dell’occupazione.

Per questi investimenti  i soldi ci sono  visto che  Versalis chiude il 2017 con profitti record , pari a circa 460 milioni di euro a livello di margine operativo.  Profitti importanti realizzati anche grazie al contributo del sito di Brindisi. Non vi è quindi un problema di risorse finanziarie, si aprirebbe  allora un problema politico se verrebbe confermata la mancanza di investimenti a Brindisi.

Occorre poi per tempo guardare al futuro, in un mondo che punta verso un’economia sostenibile nella quale o hai elevati standard di qualità in campo ambientale o ben presto sarai fuori mercato. Basti pensare al forte impulso impresso dalla Commissione Europea attraverso il settimo Programma Quadro Horizon 2020 con il quale si impegnano fino a 5 miliardi di euro nel campo della Bioeconomia con  i nuovi  bio-prodotti tra i quali i prodotti chimici a base biologica  in grado di migliorare la salute umana e dell’ambiente. 

Brindisi  ha quindi  bisogno di investimenti in ricerca e sviluppo in particolare sulla chimica verde, puntando sui bio-prodotti , basti pensare alle bio plastiche o agli oli vegetali in grado di realizzare prodotti nuovi completamente biodegradabili, basati su materie prime rinnovabili e senza tossicità. Investimenti che dove realizzati hanno consentito di creare sinergie tra aziende, ricercatori ed agricoltori, ad esempio per consentire usi innovativi per la canapa ed il lino. Investimenti necessari per consentirci nei prossimi anni di superare la chimica di base basata sugli idrocarburi, e quindi i fossili, con tutti i problemi connessi con l’ambiente e la salute. 

L’atteggiamento di Eni – Versalis di esclusione del sito di Brindisi dai prossimi programmi di investimenti non è quindi accettabile, significherebbe escludere Brindisi dal futuro. Ci aspettiamo quindi che Versalis apra anche a Brindisi, come già fatto in molti siti in Italia,  un laboratorio di ricerca e sviluppo per studiare nuovi prodotti.  Questi investimenti sono infatti fondamentali per creare occupazione di qualità e proiettare Brindisi verso un’economia sostenibile. La prossima amministrazione dovrà quindi aprire urgentemente un tavolo di confronto con il gruppo Eni per rivendicare un ruolo centrale nel prossimo piano industriale di  Versalis, ottenendo la giusta attenzione in termini di investimenti e occupazione, bonifiche e tutela dell’ambiente.

Riccardo Rossi
La Provincia di Brindisi, in occasione della “Notte dei Ricercatori”, manifestazione a carattere nazionale ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it