domenica 4 febbraio 2018

Sesta vittoria consecutiva per la Dinamo Brindisi, blindato un posto nei play off

Una Limongelli Dinamo Brindisi irresistibile mette in cassaforte la sesta vittoria consecutiva ipotecando un posto nella poule promozione per la serie C.

I ragazzi di coach Santini hanno avuto la meglio sulla Olympia Rutigliano per 74-64 al termine di una partita molto maschia e spigolosa e , probabilmente, con un eccessivo agonismo che ha rovinato la qualità del gioco che le sue squadre potevano esprimere.
A farne le spese, soprattutto, Gilletti per gli ospiti, espulso dagli arbitri sul finire del secondo periodo dopo un secondo fallo tecnico e, per i padroni di casa Ferrienti che , nel terzo periodo, veniva espulso direttamente dalla coppia dei grigi per aver provato a sedare un litigio tra due giocatori in campo. La Dinamo Basket Brindisi, ad ogni modo, ha condotto la partita per tutti e 40 minuti di gioco partendo forte sin dall’inizio con un parziale di 8-0 che non ammette repliche.

La buona regia di Bove e i canestri di un incredibile Walter Masi (17 punti finali e mvp della partita) consentivano ai brindisini di allungare il vantaggio in doppia cifra già dopo 6 minuti (15-5  con una tripla dall’angolo di Masi) con il coach ospite costretto a inserire in campo Safo e l’esperto Frank Mazzotta. Pavone, Dell’Edera e lo stesso Mazzotta cercavano di ridurre lo svantaggio e, con un mini break nel finale di primo periodo di 0-6, andavano al primo riposo sul 24-15.

Nel secondo periodo la Dinamo accelerava ulteriormente grazie alle penetrazioni del lettone Upe e la buona difesa di Ruggiero. Al settimo minuto il tabellone segnava 39-22 prima che la partita si incattivisse notevolmente. I 10 punti nel periodo di Cullia non permettevano ai padroni di casa di volare nel punteggio e all’intervallo le squadre chiudevano sul 45-33.

Mazzotta e il solito Pavone (top scorer del match con 19 punti) provavano , dopo la pausa lunga, a ridurre lo svantaggio portandosi, dopo 6 minuti sul 52-47 ma ci pensava il solito Masi, fresco dopo il riposo in panca, a siglare un break personale di 5 punti riportando le squadre all’ultimo riposo sul 61-48.

Nell ‘ultimo periodo la Dinamo gestiva il vantaggio abbassando il ritmo del gioco mentre Safo e Pavone, approfittando dell’assenza di Ferrienti, cercavano di far sentire il peso dei centimetri sotto le plance. Upe nel finale siglava il 74-62 e, nell’ultimo tiro allo scadere, scoccava la tripla che, in caso di successo avrebbe anche significato ribaltare la differenza canestri e raggiungimento matematico dei play off promozione. La partita finiva sul 74-64 con il tripudio dei tantissimi tifosi  stipati nel PalaZumbo e consolidamento del quarto posto in classifica.

E sabato nuovo appuntamento casalingo; a sfidare la Dinamo ci sarà la Mens Sana Mesagne del Presidente Mellone. Una sfida tutta da vedere con la Dinamo alla ricerca dei due punti necessari per la matematica partecipazione alla poule promozione per l’accesso in serie C.

Dinamo Basket Brindisi – Pol. Olympia Rutigliano 74-64 (24-15, 45-33, 61-48)

Dinamo Brindisi : Ferrienti 11, Upe 10, Masi 17, Longo 0, Dario 6, Ruggiero 13, Bove 11, De Giorgi 2, Guadalupi 2, Orlandino 2. All. Santini

Olympia Rutigliano: Pavone 19, Palmisani 0, Dell’Edera 3, Angelilli 5, Gilletti 3, Mazzotta 14, Avella 0, Safo 8, Cullia 10, Zella 2. All.Labarile

ARBITRI: Di Tommaso (Corato) e Minervini (Molfetta)

 DINAMO BASKET BRINDISI
 
 
Era lì da duemilatrecento anni, a vegliare sui doni che gli antichi messapi dedicavano agli dei, il cane ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it