giovedì 11 gennaio 2018

AUDIZIONE ENEL SU CERANO. VIZZINO: “VIGILARE SUGLI IMPEGNI ASSUNTI DALL’ENEL AFFINCHE’ SIANO REALI”

AUDIZIONE ENEL SU CERANO, DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE VIZZINO:  “VIGILARE SUGLI IMPEGNI ASSUNTI DALL’ENEL AFFINCHE’ SIANO REALI”

“Vigilare costantemente sugli impegni e gli investimenti in materia di sostenibilità ambientale ed economica annunciati dall’Enel per i prossimi anni per la centrale di Cerano: affinchè siano effettivi, rispettino i tempi e non si fermino alla dichiarata essenzialità dell’impianto brindisino per la produzione e la sicurezza del sistema elettrico nazionale. Questo deve essere il compito delle istituzioni, ognuno per la propria parte”. Così il presidente della commissione ambiente del consiglio regionale Mauro Vizzino commenta l’audizione dei dirigenti di Enel nel corso del proficuo confronto con l’organismo consiliare. “Saranno fondamentali – afferma Vizzino – dei concreti investimenti ristrutturali per dare una reale speranza di un futuro diverso al territorio brindisino così duramente colpito dall’inquinamento industriale con danni anche alla salute”. Per il presidente della Commissione Ambiente, inoltre,   “l’auspicio è che la scelta annunciata da Enel di voler investire nelle fonti rinnovabili sia reale e immediata, a conferma della bontà delle scelte fatte in questi anni dal governo regionale”
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004