lunedì 8 gennaio 2018

Verso le elezioni Politiche del 4 marzo. .....

Verso le elezioni Politiche del 4 marzo.  Ufficializzata  ad Arcore la coalizione Centro Destra – Quarto  Polo, Assemblea Nazionale  Liberi e Uguali, mercoledì prossimo vertice romano Pd sui listini.

Giorni decisivi per la politica, e non solo a livello locale, se facciamo riferimento ai movimenti delle forze politiche brindisine in vista delle consultazioni amministrative della prossima estate. Si andra’ al voto per le elezioni Poliiche il prossimo 4 marzo, e i cittadini pugliesi e italiani dovranno conoscere definitivamente coalizioni  e candidati.

Un appuntamento, inevitabilmente molto importante anche per le dinamiche locali, in continua evoluzione.  E mentre ad esempio il  M5S  ha dato il via alle  “Parlamentarie”, sugli altri versanti si ufficializzano coalizioni e proposte.

Partiamo dal  Centro Destra nazionale, quello che, al momento, e’ molto diverso dallo scenario brindisino, dove, da una parte Forza  Italia ufficializza l’ accordo con i Repubblicani e i Centristi ex Carluccio, dall’ altra e’ consistente la possibilita’ di trovarsi di fronte un altro fronte (costituito dalla Lega- Salvini  Premier, i movimenti estremi guidati da  Cesare Mevoli e Massimo Ciullo possibile candidato sindaco, Fratelli  d’ Italia).

Riunione ad  Arcore  tra Silvio Berlusconi, Matteo  Salvini e Giorgia  Meloni, che  in sostanza sanciscono l’ ufficalita’  della coalizione  Forza Italia - Lega –Fratelli  d’ Italia-  Quarto  Polo.  Insomma, in poche parole, quello che (almeno per il momento) non  e’ avvenuto a Brindisi, ma su cui, senza dubbio, si continuera’ a lavorare.

Un  accordo anche per le  Regionali in Lombardia e nel  Veneto. Meno tasse, meno burocrazia, meno vincoli dall'Europa, più aiuti a chi ha bisogno, più sicurezza per tutti, riforma della giustizia e giusto processo, realizzazione della flat tax, difesa delle aziende italiane e del Made in Italy, imponente piano di sostegno alla natalità, controllo dell'immigrazione: saranno questi - si legge nel comunicato congiunto diffuso al termine del vertice - i primi passi dell'azione di governo di Centrodestra che uscirà dalle politiche del prossimo 4 marzo. Al vertice è stato dato il via libera alla cosiddetta 'quarta gamba' del centrodestra, ma escludendo dalle candidature quei nomi che non sono condivisi da tutti i leader dei tre principali partiti.

E  arriviamo  al  versante della  Sinistra, dove, a livello nazionale (ma non sono ancora da escludere colpi di scena e sorprese), il Partito Democratico e Liberi  Uguali non hanno trovato l’ intesa.  Quell’ intesa, invece, praticamente raggiunta a Brindisi, insieme a Brindisi Bene Comune  che esprimerebbe proprio  in Riccardo  Rossi  il possibile candidato primo cittadino.  Il tutto, in attesa di un accordo con i movimenti legati alla figura del notaio ed ex  Presidente della Provincia  Michele Errico.

E alcune interessanti proposte sono pervenute dall’ Assemblea Nazionale di  Liberi e Uguali, con l’ intervento di  Pietro  Grasso, e la presenza di Roberto Speranza, Nicola Fratoianni  e Pippo Civati, rispettivamente segretari  nazionali  di   Art. Uno, Sinistra  Italiana,  Possibile, Pierluigi  Bersani, Enrico Rossi.

L'assemblea è stata convocata per discutere e approvare le linee programmatiche (emerse nel corso delle iniziative pubbliche svoltesi nel dicembre scorso in tutta Italia) per le elezioni politiche del 4 marzo e definire i criteri per l'individuazione dei candidati, "ai fini della più ampia partecipazione e del rinnovamento della politica". Due giorni (8 e 9 gennaio) per la selezione dei candidati in assemblee aperte ai cittadini, liste che saranno poi approvate dalla presidenza dell'assemblea entro il 22 gennaio.

Applaudito  l’ intervento di  Grasso:  “Useremo ogni minuto per parlare ai cittadini delle nostre proposte. Lo faremo per ridare speranza al Paese con proposte serie e concrete a differenza delle irrealizzabili favole degli altri partiti. Se ne sono sentite: Renzi ha detto di voler abolire il canone Rai dopo averlo messo in bolletta. Berlusconi ne ha dette troppe, non riesco a pensare alla più clamorosa. Il discorso vale anche per Salvini e per i Cinque stelle. Siamo l'unica alternativa credibile”.  E con una proposta  che sicuramente fara’ discutere:   “Lotteremo per i molti non per i pochi. Il nostro impegno non finirà il 4 marzo, abbiamo un progetto molto più ambizioso". E poi: "Ci aspettano settimane di intensissimo lavoro: è solo l'inizio per cambiare l'Italia, per dare una svolta. Vedo gente rassegnata, impaurita, delusa, con lo sguardo basso. I populismi soffiano sulle paure e noi abbiamo il coraggio di reagire e porre rimedio a tutto ciò. Siamo eredi degli uomini e delle donne che 70 anni fa ci liberarono dal fascismo dandoci la libertà, siamo orgogliosi di credere nella democrazia parlamentare e pronti a lottare fino in fondo per realizzare i principi della costituzione.

"Aboliremo tutte le tasse universitarie", promette Grasso, specificando che la misura "costa 1,6 miliardi. Si tratta di appena un decimo delle risorse che  l'Italia spende per finanziare attività dannose per l'ambiente. E' una proposta concreta, realizzabile". Un intervento a largo raggio, che non poteva non toccare , anche e soprattutto, i temi del lavoro, per cui – ha dichiarato  Grasso – ci adoperemo per far ritornare i contratti a tempo indeterminato  e tutelare  tutti.

Liberi   e Uguali- Partito  Democratico,  in ogni caso  intreccio, a livello nazionale e   locale.  Un  Pd che  a Brindisi  e’ protagonista di una svolta cosi’ tanto attesa da iscritti e simpatizzanti, laddove si e’ dunque compresa l’ inutilita’ politica( e non  solo) di alleanze non piu’ proponibili.

Ma un  Partito Democratico che fa anche i conti con  lo scenario nazionale, che vede impegnato, tra gli altri, il  Presidente della  Regione Puglia   Michele  Emiliano con la propria  corrente  Fronte Democratico.  Un “braccio di ferro” tra le varie correnti, per candidati parlamentari  e listini.  E mercoledì  prossimo, primo vertice   romano tra tutti i segretari regionali :  Emiliano vorrebbe 3 – 4 capilista su  6.


Articolo di  Ferdinando   Cocciolo.      
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004