domenica 7 gennaio 2018

Il Partito Democratico...di Brindisi…Verso le politiche!!!!

Mi pare oramai indispensabile una presa di posizione pubblica davanti all’assordante silenzio che  avvolge la vicenda legata alla scelta  e/o meglio, ai criteri con cui individuare i rappresentanti del Partito Democratico del territorio Brindisino, da candidare alle prossime politiche del 4 marzo p.v.. 

Un’ingiustificabile silenzio che comincia a pesare come un macigno non solo sul futuro elettorale del nostro partito ma soprattutto sul destino della nostra terra. In  queste  ore  cruciali,  in  cui  posso  immaginare  il  grande  (e  legittimo)  lavorio  di  tanti aspiranti rappresentanti che cercano di conquistarsi a fatica l’agognata candidatura,  si giocano parte  delle speranze e delle aspettative del territorio brindisino.  A questo girone Dantesco manca però un solo ma fondamentale tassello: l’opinione di coloro che dovranno farsi rappresentare. E non parlo ovviamente solo dei tesserati, ma della società brindisina tutta. 

Nessuno dei pretendenti infatti pare curarsi di questo per me importantissimo aspetto. Dove sono finite le promesse di coinvolgimento dal basso fatte durante il recente congresso? In quale segreta stanza della segreteria si  trova riposto  il  rinnovamento  tanto sbandierato durante  la  contesa?  Che fine ha fatto il ruolo della Federazione Provinciale? Non ci è dato di sapere! 

Ho formalmente invitato, per il tramite della segretaria prov.le Fusco, tutti gli organi del Partito ad una sana riflessione da tenersi nelle sedi ritenute più utili allo scopo, per costruire immediatamente un  percorso  di  selezione  della  futura  classe  politica da  presentare all’elettorato, che  parta  dalla periferia e sia proiettata a ridare la credibilità perduta alle Istituzioni, agli uomini alle donne che le rappresenteranno, nella prossima legislatura. 

Nella  richiesta  avanzata  ho fatto cenno  alla primarie,  giusto per  utilizzare il  termine tecnico  più appropriato  alla  circostanza,  ma  è  ovvio  che,  senza  andare  in  controtendenza  agli  indirizzi  degli organi nazionali (credo di avere i piedi per terra), sarebbe sufficiente fare una consultazione – seria –,  una  riflessione,  un  confronto  (chiamiamola  come  vogliamo),  interno, e  finanche  aperto a  tanti simpatizzanti  che  attendono  segnali  concreti  di cambiamento  della  politica,  non  a  caso  dettata  da uno  dei  partiti  più  organizzati  nel  nostro  paese,  qual  è  il  PD,  per  poter  fare  scelte  quanto  più condivise possibili. 

Alla Segretaria FUSCO, uscita ancora più legittimata a rivestire tale ruolo da un congresso vero e non attraverso una nomina fatta a tavolino, a cui riconosco il coraggio della schiena dritta, chiedo la forza di mettere il nostro territorio al centro della sua azione politica e di evitare che questo silenzio possa  tradursi  in  un  fatto  negativo  per  la  nostra  comunità  e  per  il  nostro  partito,  prima  che  esso diventi un participio passato. 
 
Mario MONOPOLI -   Membro Direzione Prov.le PD  Brindisi   
Penultimo appuntamento con la rassegna letteraria “ilSegnalibro – punto di lettura “ Estate 2018, la ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it