domenica 24 dicembre 2017

Il “Natale particolare” a Brindisi, quello di chi ha “i polmoni pieni” e lotta, lotta, per far riflettere sui danni ambientali e alla salute arrecati alla citta’ e al territorio.

Il “Natale particolare”  a Brindisi, quello di chi ha “i polmoni pieni” e lotta, lotta, per far riflettere sui danni ambientali  e alla salute arrecati alla citta’ e al  territorio.

Il Natale, come dicono in molti, dovrebbe essere gioia, serenita’, voglia di vivere. Sentimenti condivisi, in momenti particolari, dove, anche e soprattutto, una comunita’ dovrebbe unirsi e riflettere, su se stessa e come va il mondo.

Ma, purtroppo, non tutte le famiglie trascorreranno un Natale sereno, tra famiglie in grossa difficolta’ economica, quella poverta’ che sta diventanto devastante, un degrado culturale e sociale che (lo ribadiamo) non puo’ piu’ essere sottovalutato da una politica che sembra sempre piu’ distante dai cittadini. Sentimenti, contrastanti, che ad esempio stanno caratterizzando in questo periodo il territorio brindisino, alle prese  ancora con emergenze sociali e ambientali.  

Quella significativa parte della comunita’ brindisina arrabbiata, che grida dolore e vendetta.  I cittadini che hanno  partecipato, venerdì scorso, in Piazza  Vittoria, alla  manifestazione "Ne abbiamo i polmoni pieni", e’ gia’ il titolo e’ alquanto emblematico se facciamo riferimento all’attuale situazione ambientale brindisina.
Famiglie, cittadini, comitati, movimenti che si sono ritrovati insieme, per far capire a qualcuno, se ce ne fosse ancora bisogno, che non tutto va bene……  Cittadini che continuano  a chiedersi  perche’  a  Brindisi si continua a morire di tumore.

Rapporto  presenza impianti industriali – patologie  tumorali. Non lo diciamo noi, lo attestano i dati scientifici e medici, anche recenti, attraverso lo Studio Forestiere, un pool di medici e scienziati che sta facendo venir fuori la verita’.

Un’ iniziativa che ha visto tra l’ altro l’ intervento di  chi, attraverso le realta’ dell’associazionismo e il senso della comunita’, da molti anni si batte per il diritto alla salute e la tutela ambientale. Come  il dott. Maurizio Portaluri, di Salute Pubblica, sempre presente, nelle ultime settimane, in iniziative che denunciano i danni e inquinamento ambientale  procurato dal carbone  e non solo.

Sì, iniziative coincidenti, parallele, che allora stanno a dimostrare come ci sia uno scenario non piu’ sopportabile. E  chi  nega l’ evidenza, compresa ancora una certa politica, si assume delle responsabilita’ soprattutto  di fronte alla comunita’ brindisina. Quella comunita’, numericamente rilevante, che ha espresso rabbia e preoccupazione, attraverso la testimonianza  di chi ha perso un marito, una sorella, un figlio. Decessi, patologie presenti in molte famiglie, che evidentemente qualcuno ha  gia’ archiviato come  segni del destino o coincidenze.

Testimonianze commoventi, e un appello, ulteriore, trasmesso alle istituzioni e  alla politica locale, regionale, nazionale.  Ma la protagonista principale, che ha  i polmoni pieni,  e’ la comunita’ brindisina, che continua a farsi sentire  e a lottare ad oltranza.

Articolo  di  Ferdinando  Cocciolo.   

Si ringrazia  Maurizio Matulli per le foto
Proseguono nel mese di luglio le attività esperienziali gratuite nei beni ambientali e culturali del territorio. ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it