lunedì 23 ottobre 2017

Al «Cinema Teatro Impero» l’autunno d’autore in una rassegna

Novembre e dicembre al «Cinema Teatro Impero» di Brindisi conviene. Cinque titoli che insieme fanno una rassegna da non perdere, con ingresso a 5 euro, per sei week-end all’insegna del cinema d’autore. Doppia proiezione alle ore 18.30 e 20.30 per un viaggio nella società contemporanea attraverso i temi che più investono il nostro tempo. 

Si comincia il 28 e 29 ottobre con «Appuntamento al parco», la commedia romantica di Joel Hopkins interpretata da Diane Keaton e Brendan Gleeson, ispirata a una storia vera. Londra diventa ancora una volta scenario d'amore in questo film che racconta della vedova americana Emily Walters e del suo incontro con Donald, un irlandese che vive da molti anni in una residenza di fortuna ricavata all’interno del pittoresco e romantico parco di Hampstead Heath, tranquillo rifugio dalla frenesia della città. I due si ritroveranno pian piano a riscoprire l’amore, superando ogni convenzione, uniti anche dal desiderio di difendere l'abitazione di Donald e il parco da un’operazione di speculazione edilizia.

Il week-end successivo, 4 e 5 novembre, nella storica sala brindisina sarà proiettato «Easy. Un viaggio facile facile», il film di Andrea Magnani che racconta il viaggio di Isidoro dall’Italia all’Ucraina, alla guida di un carro funebre. Il road movie narra la storia di una ex promessa dell’automobilismo che svariati anni e chili dopo vive con la madre e la depressione. Tra inconvenienti e strani incontri, spazi immensi e pianure senza fine, Isidoro si rende conto di non essere l’unico ad aver perso qualcosa.

La rassegna continua l’11 e 12 novembre con «A Ciambra» di Jonas Ash Carpignano. Il film è candidato per l’Italia alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua non inglese. Presentato all’interno della Quinzaine des Réalisateurs dell’ultimo Festival di Cannes con un buon riscontro di critica, il lavoro ha per protagonista Pio, un adolescente di una comunità rom della zona di Gioia Tauro, di una località che si chiama appunto «A Ciambra». Nonostante la giovane età, Pio fuma, beve e compie piccoli furti seguendo le orme del fratello maggiore. Quando quest’ultimo finisce in galera, dovrà presto prendersi delle responsabilità particolarmente pericolose.

«Un profilo per due» è il titolo del film in rassegna il 18 e 19 novembre. È la tenera e divertente commedia francese sull’amore nell’epoca dei social network, diretta da Stéphane Robelin, con l’icona del cinema d’oltralpe Pierre Richard. Il film narra le vicende di Pierre, anziano vedovo senza più stimoli che scopre un mondo nuovo e pieno di risorse navigando in rete. Presto instaurerà un gioco di seduzione a distanza con una bella e giovane donna conosciuta su un sito di incontri. Avendo mentito sulla sua età, Pierre convincerà il suo timido insegnante di informatica trentenne a incontrare la ragazza al suo posto.

Il 25 e 26 novembre è protagonista Napoli ne «L’intrusa», film acclamato al Festival di Cannes nella Quinzaine Des Realisateurs che il regista Leonardo Di Costanzo ha definito «con la camorra, ma non sulla camorra». Giovanna (Raffaella Giordano) è una donna che lavora nel sociale e che si deve confrontare quotidianamente con le problematiche sociali della città. Il centro che dirige offre un luogo protetto in cui crescere e giocare dopo le ore di attività scolastica a bambini che potrebbero finire precocemente a far parte della manovalanza camorristica. Un giorno Maria (Valentina Nannino), madre di due bambini, chiede e trova rifugio, con il consenso di Giovanna, in un monolocale che appartiene al centro. Quest’ultima però non sa che si tratta della giovane moglie di un boss della camorra ricercato per un efferato omicidio.

Ultimo appuntamento è con «Una famiglia», in programma il 2 e 3 dicembre. Maria e Vincenzo (interpretati da Micaela Ramazzotti e Patrick Bruel) formano una coppia affiatata, ma nella quale è anche evidente il dominio psicologico di lui. Il desiderio di maternità di lei e la voglia di avere una famiglia tutta per sé romperanno l’incanto d’amore portando la coppia su binari inediti. «Una famiglia» è un film drammatico con il quale il regista e sceneggiatore Sebastiano Riso mette in scena le complesse e misteriose dinamiche di una relazione sbagliata.

Brindisi, lunedì 23 ottobre 2017

Comunicato stampa Cinema Teatro Impero
 
Altri articoli di "Cinema"
  Proprio in queste ultime settimane, più donne si sono fatte avanti per accusare l'ormai famigerato ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004