mercoledì 5 luglio 2017

Pubbliche manifestazioni. Sintesi delle disposizioni ministeriali

SINTESI DELLE DISPOSIZIONI MINISTERIALI PER LA GESTIONE DELLE PUBBLICHE MANIFESTAZIONI – ISTITUZIONE PRESSO L’URP DELLA QUESTURA DI BRINDISI DELL’UFFICIO EVENTI

Dopo i recenti fatti di piazza San Carlo a Torino, il Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, ha diramato con apposita circolare del 7 giugno 2017 a tutti i soggetti istituzionali preposti ulteriori disposizioni per ciò che riguarda i dispositivi per la tutela della pubblica incolumità e per l’ordinato svolgimento delle manifestazioni, nel contempo unificando gli iter autorizzativi su tutto il territorio nazionale.

Con ciò, sono state delineate le strategie operative sulla base di omogenee procedure e modelli unitari di intervento da parte degli organismi preposti alla valutazione dei progetti degli eventi. In seguito a tali disposizioni chiunque intenda organizzare manifestazioni di varia tipologia dovrà sempre rivolgersi al Comune di riferimento ma con la consapevolezza che l’intera valutazione della richiesta sarà sottoposta a valutazioni molto più approfondite ma, come si vedrà in seguito, il soggetto stesso potrà disporre di adeguato orientamento preventivo.

Ecco in sintesi quale sarà il percorso di valutazione delle condizioni di Safety e Security di una manifestazione. Facendo salve le competenze specifiche previste dalla normativa di settore per le Commissioni Provinciali e Comunali di Vigilanza sui pubblici spettacoli, le competenze e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e del Centro Coordinamento soccorsi, affinché siano attuate pienamente le finalità previste dalle direttive emanate dal Capo della Polizia, il Prefetto di Brindisi ha delineato il modello organizzativo a riscontro delle garanzie di Safety e Security per la realizzazione di eventi, in particolare modo, per quelli che presentano aspetti di criticità.

Le indicazioni operative per salvaguardare gli aspetti della Safety prevedono la valutazione di condizioni di sicurezza circa:

• La natura dell’evento e le modalità di svolgimento;
• La capienza delle aree e del massimo affollamento sostenibile
• La pianificazione dei piani di emergenza e di evacuazione
• La pianificazione dell’impiego delle forze umane per la gestione organizzativa dell’evento
• La pianificazione dell’impiego dei soccorsi e dell’assistenza sanitaria
• La pianificazione di tutti quei provvedimenti finalizzati alla somministrazione e vendita di    bevande e alcolici
• La pianificazione del sistema di impianti di diffusione sonora e/o visiva
• La pianificazione di tutte quelle iniziative per la verifica della sussistenza dei requisiti previsti e per l’individuazione di eventuali vulnerabilità.

Alle condizione a salvaguardia della Safety, deve corrispondere la pianificazione di adeguate misure a salvaguardia della Security secondo i seguenti criteri:

• Pianificazione di mirata attività informativa
• Pianificazione di sopralluoghi e verifiche, mappatura dei sistemi di video sorveglianza e    delle sale operative
• Pianificazione dell’attività di prevenzione e controllo del territorio
• Pianificazione dei servizi di vigilanza e osservazione nelle fasi si afflusso e deflusso del pubblico
• Pianificazione di controllo e bonifica delle aree interessate, nonché di tutti i servizi mirati al prefiltraggio e controlli sulla persona e del transito di veicoli nelle zone di interesse.

Affinché il modello organizzativo trovi efficace attuazione, assume rilievo fondamentale tutta l’attività preventiva per la valutazione dell’evento da parte di tutti gli organismi preposti al rilascio di autorizzazioni e nulla osta, nonché la presentazione del progetto corredato di tutta la documentazione necessaria alla realizzazione dell’evento.
A tal fine, il Prefetto di Brindisi Valerio Valenti di concerto con il Questore di Brindisi Maurizio Masciopinto, ha istituito un Ufficio preposto al coordinamento e che operi in stretto raccordo con tutte le componenti preposte alla valutazione dell’esame documentale.
Nasce cosi lo “Sportello Eventi” inserito nell’U.R.P. della Questura di Brindisi, ove personale con esperienza specifica, fornirà supporto e indicazioni utili a tutti coloro che intendano realizzare un evento sia esso una sagra o un concerto o una manifestazione politica, sportiva o sociale.

L’istituzione delle Sportello Eventi eviterà a coloro che si avvarranno della professionalità dell’operatore, di produrre successivamente ulteriori integrazioni documentali perché non in regola con le nuove disposizioni, o addirittura di ricevere un diniego perché non in possesso dei requisiti di safety e security, e fondamentale sarà anche la diminuzione dei tempi di attesa per l’organizzatore poiché l’esame documentale sarà più celere e veloce.
 
 
Venerdì 22 settembre alle ore 19.00 appuntamento presso il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano per una ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004