martedì 20 giugno 2017

Lettera aperta di alcuni lavoratori della Santa Teresa

 Un gruppo di lavoratori della Santa Teresa spa, la società in house della Provincia di Brindisi, tutti laureati e diplomati, con professionalità accertate nell’ambito dell’ente Provincia nel corso dell’ultimo ventennio, identificati da qualche anno  con la già penalizzante qualifica di “Supporti tecnico-amministrativi”, sperano che con la nomina del nuovo Amministratore unico della società, Giuseppe Marchionna,  a cui rivolgono un sincero augurio di buon lavoro, sia dia un impulso ai programmi di integrazione occupazionale di tutta la forza lavoro dell’azienda e si dia termine alla forte e ingiustificata discriminazione perpetrata nei loro confronti in questi mesi, abbandonati al loro destino dai vari soggetti interessati, vedendo, tra l’altro, ripetutamente calpestati la loro dignità  e i loro diritti. 

Nel contempo si ringrazia chi nel passato si è adoperato, secondo le proprie possibilità, affinché questi dipendenti, in questo momento sempre più precari, non perdessero il proprio posto di lavoro.

Questi lavoratori, attualmente in cassa Integrazione a zero ore nonostante il protocollo d’intesa siglato da OO.SS. e Provincia - S.Teresa, alla presenza della Regione, quest’ultima garante ed erogatore di fatto delle risorse che alimentano la CIG, nonché prima regione in Italia ad aver contribuito a modificare le norme vigenti al fine di concedere la CIG anche alle società partecipate, chiedono di avere un trattamento pari agli altri dipendenti, che attualmente sono regolarmente sul proprio posto di lavoro, ognuno secondo le proprie e accertate competenze e professionalità. Né di più, né di meno che il rispetto delle norme e dell’accordo sottoscritto che richiama ad esse. Cioè, rotazione equa, corsi di formazione e piani di risanamento dell’azienda per il ricollocamento di tutto il personale.

Per quanto sopra, si invita chi non è effettivamente interessato a  tutelare i diritti del suddetto gruppo di impiegati ad astenersi dal rappresentare in qualsiasi sede, compresi gli organi di informazione, le aspettative e i reali bisogni di questi lavoratori. Si ringrazia dell’interessamento formale, fatto ovviamente per il bene di tutti, ma si precisa che le loro legittime istanze, che riferiscono al suddetto accordo regionale, sono state e saranno portate avanti dai propri legittimi rappresentanti sindacali  - oltre che da loro stessi -  e, ove fosse necessario, in altre sedi istituzionali preposte, ricordando che “l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e che la sovranità spetta al popolo”.


Brindisi, 20 giugno 2017
 
DRAWING EGNAZIA “Lo spettacolo dell’Archeologia” - Parco archeologico di Egnazia, ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004