venerdì 9 giugno 2017

Conferenza stampa degli ex Consiglieri Comunali M5S Stefano Alparone e Elena Giglio - il video-

“Consegnato un memorandum con tutte le criticita’  e gli esposti alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica.   Massimo Ferrarese prenda atto  del fatto che sono stati proprio alcuni componenti della sua maggioranza a  mandare  a casa la Sindaca Angela Carluccio”.


Un incontro tenutosi nelle scorse ore tra gli ex consiglieri comunali  del     M5S    Stefano Alparone e Elena  Giglio  e l’ attuale Commissario  Prefettizio Santi Giuffre’, nel  quale i fermi oppositori dell’ ex amministrazione targata Angela Carluccio  hanno  consegnato praticamente un memorandum, contenente  “ le criticita’ evidenziate  nella fase amministrativa  e i vari esposti alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti”.

Determinati  Alparone  e Giglio, che tra l’ altro, nel corso della conferenza stampa tenutasi sotto Palazzo di Citta’ al termine della riunione, hanno  fatto riferimento all’ attuale scenario politico e all’annuncio di lasciare la politica da parte dell’ ex Presidente della Provincia  Massimo Ferrarese.   “  Avevamo gia’ da alcuni giorni preso  in considerazione l’ ipotesi di    incontrarci con il Commissario  Santi Giuffre’, per  consegnare  e rendere noto un memorandum  sulle attuali criticita’ presenti in citta’ e quanto fatto e soprattutto non fatto dall’ amministrazione Carluccio – ha dichiarato    Stefano Alparone.  Abbiamo messo a conoscenza il dott. Giuffre’ dei nostri esposti alla Corte dei Conti  sulla cattiva gestione dell’ Ente  e delle  Partecipate.   E’ sotto l’ occhio di tutti quanto  fatto, ma soprattutto non fatto, da un’ amministrazione  e una coalizione caratterizzati soprattutto da litigiosita’ interne, incompetenza, voglia di poltrone  e potere.  Le criticita’ sono tante, dalla questione rifiuti  alle Partecipate, passando per  i dirigenti  e le varie irregolarita’.    Abbiamo reso noto di aver inoltrato un esposto alla Procura della  Repubblica sulla nomina del dirigente  nell’  Ambito  BR/1, da noi ritenuta illegittima.  E del resto, anche  l’ ex   segretario  generale  Giacovazzo, in una relazione inviata alla sindaca  Angela  Carluccio, il successore  Alemanno  e   al sindaco di San Vito dei Normanni, evidenziava  l’ irregolarita’ della nomina.   Abbiamo chiesto al Commissario  Giuffre’  di avviare un bando di  evidenza pubblica  per quanto riguarda la nomina del rappresentante del  Comune di Brindisi  nel Comitato portuale all’ interno dell’ Autorita’ di Sistema, annullando  in tal modo la recente nomina  del dott. Nicola  Zizzi. Alcune decisioni e scelte dell’ amministrazione comunale uscente sono illegittime e discutibili.  Abbiamo fatto riferimento, ad esempio, alla scelta dell’ amministrazione  di   abbandonare  l’ area  EX POL ,attuata   praticamente  senza passare dal  Consiglio  Comunale.  Abbiamo ricordato al dott. Giuffre’ che due gravi  emergenze  come la vicenda rifiuti  e la questione  Multiservizi vanno assolutamente risolte in tempi brevi.  Per la problematica rifiuti, il Commissario ha confermato di essere in attesa dell’ evoluzione giudiziaria che coinvolge naturalmente  l’ Ecologia  Falzarano( che doveva gia’ subentrare nell’ appalto raccolta rifiuti), ma allo stesso tempo sollecitando  quotidianamente  l’ attuale gestore  Ecologica Pugliese a svolgere al meglio il servizio e nell’ interesse soprattutto dei cittadini. Noi proponiamo  ancora una volta la possibilita’ di un nuovo affidamento,  attraverso  una  municipalizzata.  Per quanto riguarda la  Multiservizi,continua il fardello della mancanza di un Piano Industriale, elemento, come ha dichiarato  il Commissario,  a cui si porra’ la massima attenzione nei prossimi giorni”.

Alla domanda dei giornalisti sull’ attuale scenario politico e il recente annuncio dell’ ex  Presidente della Provincia di Brindisi Massimo Ferrarese di voler lasciare la politica (  Presidente del movimento Noi Centro  e, tanto per intenderci, uno dei fautori insieme a   Marcello Rollo della candidatura  a Sindaco di Angela  Carluccio), cosi’  risponde   Alparone :  “ Prendiamo atto della decisione di Ferrarese, anche se ci chiediamo, a questo punto, che senso ha  mantenere la presidenza  della Partecipata  nazionale  Invimit, che ad ogni modo rappresenta  una nomina di natura politica.  Forse, Ferrarese fa  finta di non sapere o capire  che a far cadere  la  sua sindaca   Angela Carluccio sono  stati alcuni componenti  di una maggioranza  subito nata  tra voglia di poltrone e litigiosita’.   Come  M5S, riteniamo di avere la coscienza a posto  e di aver agito sempre con onesta’, insieme a coloro  che  vogliono soprattutto il bene della citta’. Sicuramente, diversi consiglieri comunali devono avere il coraggio di non candidarsi piu’ al Consiglio Comunale, tendendo conto tra l’ altro della frequenza di presenze  nell’ assise comunale.  Noi andremo avanti per la nostra strada, con idee e progettualita’ per la citta’, in attesa di decidere se presentare o meno  una nostra lista alle prossime elezioni comunali”.
 
articolo di Ferdinando Cocciolo 
 
La rassegna letteraria “Parole Oblique”, organizzata dall’Associazione RiCreAzione, ospita Gaia ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004