giovedì 13 aprile 2017

Brindisi. Presentata la bozza del Bilancio di Previsione 2017

La Sindaca di Brindisi Angela Carluccio ha presentato la bozza del Bilancio di Previsione 2017, ma erano presenti solo i sindacati.   “No  ad aumenti  sulla Tari  e  si verra’ incontro nei pagamenti alle famiglie piu’ bisognose”.

Ufficialmente, doveva essere un incontro tra l’amministrazione comunale di Brindisi e tutte le parti sociali (comprese le organizzazioni sindacali) per discutere e confrontarsi sul bilancio di previsione 2017, in attesa del passaggio in Consiglio Comunale. Ma, praticamente, oltre ai componenti della giunta e alcuni dirigenti, erano presenti solo i sindacati (rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil), alcuni dei quali non hanno  nascosto alcune perplessita’ sui contenuti del documento.

Un bilancio preventivo, come ha tenuto a sottolineare il primo cittadino,  “scaturito in tempi ristretti, tra varie difficolta’ e con le risorse che sono a disposizione”. E proprio sui tempi di un bilancio che comunque dovra’ attendere l’ approvazione del Consiglio Comunale, si e’ espressa la Uil:  “Non c’è stato tempo e modo per una discussione a largo raggio che sarebbe stata opportuna, tenendo conto dell’ importanza dell’ argomento”.

L’ intervento della sindaca Carluccio non poteva non cominciare  dal riferimento alla Tari (tassa sui rifiuti), che in tutti questi mesi ha colpito le tasche dei cittadini brindisini  ed e’ una delle piu’ esose in Italia.  “Posso garantire che non vi saranno aumenti, anzi verremo incontro nei pagamenti alle famiglie bisognose e in difficolta’. Capisco le perplessita’ e preoccupazioni dei cittadini, ma questa amministrazione vuole concretizzare un percorso virtuoso nella gestione rifiuti. Il costo per il trasporto e  smaltimento dei rifiuti fuori dal nostro territorio (2 milioni di euro) sara’ compensato”.

E gli altri servizi per i cittadini brindisini? Angela Carluccio  continua con l’ottimismo  e le rassicurazioni, anche se, naturalmente, dalle parole (come sempre) si deve poi passare ai fatti.  “Non vi saranno aumenti neanche per i servizi a domanda individuale, necessari e importanti per la vita dei nostri cittadini. In questo caso, sono gia’ a disposizione 100 mila euro per una spesa sociale che non sara’ intaccata. Un bilancio di previsione che terra’ conto  delle problematiche e esigenze delle periferie, del recupero di strutture e patrimoni della citta’, l’edilizia scolastica, le opere pubbliche.  Si sta pensando a un piano di mobilita’ sostenibile che manca da molti anni a questa citta’”.

Brindisi, puo’ davvero diventare una realta’ universitaria che duri nel tempo, creando sinergie, sviluppo e anche occupazione?  La risposta della sindaca e’ incoraggiante: “Aumenteremo i fondi per la Fondazione Teatro e l’Universita’, realta’, se mi consentite, son troppo bistrattate in questi anni. Stiamo gia’ portando avanti, a proposito di sinergie, un percorso in comune con l’Universita’ di Bari e del Salento”.

Un bilancio di previsione che, inevitabilmente, dovra’ comprendere seri e urgenti interventi in opere pubbliche ed edilizia scolastica. Strade  dissestate, marciapiedi rotti, edifici e strutture abbandonate; problematiche e scenari da tempo caratterizzanti una citta’ che, sotto questo profilo, ha bisogno di maggiori attenzioni e progettualita’.  Nel merito, l’intervento dell’Assessore ai  Lavori Pubblici Salvatore Brigante.  “Opere pubbliche che si spalmeranno nei tre anni. Intanto, per il 2017,  sono previsti investimenti per 9 milioni di euro, attraverso devoluzione di mutui  e  introiti  rivenienti dal recupero di locali e strutture comunali. Abbiamo  gia’ in cantiere progetti significativi e importanti. Una  struttura importante e abbandonata a se stessa come l’ex Collegio Tommaseo sara’ delocalizzata, previo accordo con la Provincia di Brindisi. Una  struttura che puo’ essere importante, tra l’altro, in una stagione che accoglie i turisti e crocieristi”.

Come anticipato, si dovra’ dare molta importanza all’edilizia scolastica, anche e soprattutto agli edifici scolastici da anni abbandonati e mai recuperati. Brigante fornisce anticipazioni interessanti:  “L’ex scuola Camassa, in Via Sardegna, sara’ praticamente trasformata in una struttura socio sanitaria che accogliera’ i malati del morbo di Parkinson e Alzhaimer. E arrivera’ anche il momento, come affermo da tempo, dello spostamento del carcere di Brindisi, che non puo’ piu’ esistere praticamente nell’ingorgo delle vie cittadine. Nel  contesto delle opere pubbliche, contiamo molto sull’apporto di capitali privati, che nell’anno in corso puo’  essere stimato in  800 mila euro. E’ prevista la vendita di alcune strutture comunali, tra le quali, ad esempio, il locale di Via Tarantini e l’ex sede del supermercato  Paolo Valente (rispettivamente per 219.000 e 824.000)”.

Efficientamento energetico e messa in sicurezza delle abitazioni, obiettivi fondamentali dell’ amministrazione comunale.  “L’efficientamento energetico delle nostre scuole rappresenta un obiettivo a cui non possiamo sottrarci. 5 milioni di euro e’ la cifra prevista, e intanto nel progetto sono inizialmente coinvolte due scuole: la Marco Pacuvio e Marinai d’Italia. Così come la sicurezza delle abitazioni, alcune delle quali attraversano davvero situazioni di emergenza e precarietà. 103 milioni di euro, cifra prevista.  E  vorrei ricordare un’altra progettualita’ prevista: 60 mila euro per l’ascensore per disabili sul ponte di Via Del  Mare”.

Insomma, questi, in sintesi, alcuni punti e contenuti del bilancio 2017 che, ora, inevitabilmente, passeranno all’attenzione e possibili critiche da parte delle varie forze politiche. Ricordando, infine, la conferma della Sindaca Carluccio  “di 1 milione e 400 mila euro per la Multiservizi e il salvataggio dei posti di lavoro, in attesa del Piano Industriale”.

Articolo di Ferdinando Cocciolo.  
Il  Museo Diocesano di Ostuni,  in  occasione  delle  giornate  nazionali  dei  ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004