venerdì 3 marzo 2017

Ostuni. Agorà sulla Libertà tecnologica (Domenica 5 marzo)

Domenica 5 marzo, la città bianca ospiterà un altro interessante evento organizzato dall’associazione culturale Liber Libro la prima biblioteca diffusa ad Ostuni, in collaborazione con Fare Zero,  per l’innovazione digitale di Francavilla Fontana.

Liber Libro ha da tempo investito le sue risorse per promuovere cultura e per attivare processi partecipativi dal basso. Ha come parola chiave la libertà, cercando di declinarla con modalità partecipative "pari inter paris" (uguali tra uguali).

In ogni evento organizzato, personalità autorevoli in ogni campo trasmettono il loro sapere aderendo alla forma circolare dell'agorà voluta da Liber Libro, dove ogni partecipante all'evento diventa attore principale dell'attività evitando ogni relazione asimmetrica, consapevoli che tutti hanno qualcosa da insegnare e qualcosa da imparare.

Questa formula di profumo greco è già stata sperimentata lo scorso 2 febbraio, raccogliendo l'entusiasmo degli intervenuti che si sono confrontati sempre sul tema della libertà .

Il 5 marzo la libertà verrà esaminata, attraverso gli spunti di giuristi telematici, informatici, educatrici e scrittori attorno al titolo "Internet da far West", il primo vero potenziale di libertà universale.

"Chi scrive le regole di Internet?" è la domanda che approfondirà Simone Aliprandi avvocato trentasettenne, fondatore di Copyleft-Italia.it e Juriswiki.it,  da sempre impegnato nell’ambito del diritto d’autore e più in generale in tutti gli aspetti giuridici legati al mondo della creatività e della tecnologia con all’attivo varie pubblicazioni. Tiene spesso in giro per l’Italia corsi di formazione e seminari soprattutto rivolti alle amministrazioni pubbliche attraverso l'interazione con il suo sito www aliprandi org e il blog denso di contenuti www aliprandi blogspot it.

Nicky Persico, spiegherà l'influenza sociale che internet e i social network determinano nelle nostre esistenze, con il tema "Libertà e Pensiero". Stimato romanziere e poeta, già conosciuto in Ostuni, vive e lavora a Bari, dove svolge anche la professione di avvocato. Giornalista pubblicista, ex steward di una grande compagnia aerea, ha interessi nel campo della fotografia, della sceneggiatura e della recitazione. Da anni si occupa di violenza sulle donne, problema di cui ha approfondito gli scenari e le dinamiche sino a farsi ideatore e promotore di iniziative per contrastarla.

Francesco Chirico, informatico e sviluppatore software, è specializzato in soluzioni Open Source. Durante l'incontro interverrà con il tema " Libertà e partecipazione ... in rete".
Un percorso “dentro” gli strumenti di comunicazione come Facebook, WhatsApp, Telegram, ma anche nelle tecnologie che favoriscono la partecipazione come gli Open Data (dati aperti). Termineremo con una carrellata dei framework per la democrazia diretta: Rousseau (M5S), Commo (SI) e D-cent Project.

Margherita Cinefra, educatrice, formatrice di servizio civile per Arci Nazionale, Presidente dell'associazione "Le radici e le ali ArciRagazzi", con il suo tema "Libertà è creatività", darà vita ad un "Lab-Lib", laboratorio liberatorio, un vero e proprio labor liber, creativo, con l'intento di confrontarsi con la propria potenzialità creativa, fuggendo dalla passività e da monotone forme esistenziali,  diventando così protagonisti del proprio tempo e della propria vita.

La moderazione sarà affidata a William Donzelli, maker che nel corso degli anni ha acquisito competenze in campo tecnologico diventando nel 2015 Digital Champion per il suo paese, è co-fondatore dell'associazione tecnologica Fare Zero Makers e del Linux Users Group locale, esperto di tecnologie open-source e di sistemi operativi Linux Based, impegnato nei processi di cittadinanza attiva sugli open data nella PA.

Chiuderà la serata, a mo di leitmotiv, lo psicologo ostunese Raffaele Farina, con le sue tecniche atte a restituire diritto di cittadinanza alla libertà di esprimersi.

"Il progetto originale del web era quello di uno spazio universale", disse Tim Berner Lee a Roma nel 2011, 50 anni dopo l'invenzione della prima rete, Arpanet. "Internet libero è sempre più un’esigenza contingente e deve essere utilizzato per creare rete e collegare il mondo, aperto a tutti e non influenzabile, né dal potere di uno Stato, né da quello di un’azienda potente...". Sarà questo il tema principale di discussione dell'agorà, dove tutta la cittadinanza è invitata a partecipare e a dare il proprio contributo critico, coerentemete all'impronta che Liber Libro da ad ogni sua iniziativa.

L'incontro agorà: "Internet da Far West, La libertà Tecnologica",  si terrà presso la Biblioteca Comunale "Trinchera" di Ostuni (BR) con inizio h 17.30. L'ingresso è libero, con graditi biglietti di cortesia prenotabili sulla piattaforma www eventbrite com o attraverso la pagina social "Liber Libro Ostuni".

“La sfida non deve essere come ‘usare’ bene la rete, come spesso si crede, ma come ‘vivere’ bene al tempo della rete.”
Antonio Spadaro
 
Venerdì 22 settembre alle ore 19.00 appuntamento presso il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano per una ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004