lunedì 6 febbraio 2017

La politica brindisina? Soprattutto quella dei colpi di scena.

E’ stato il previsto Consiglio Comunale della delibera sull’ atto di indirizzo per il futuro della  Partecipata Multiservizi, ma  anche e soprattutto del  “colpo di scena” che, forse, tanto colpo di scena non e’. Poco prima che iniziasse uno dei consigli comunali sicuramente piu’ accesi degli ultimi tempi, il consigliere comunale del Partito Democratico  Damiano Flores annuncia improvvisamente la nascita di un nuovo gruppo consiliare politico a sostegno della maggioranza e dell’ amministrazione comunale guidata da Angela Carluccio.  “Democratici  Socialisti”,  costituito da cinque consiglieri: oltre a Flores, Luciano Loiacono, Colella, Umberto Ribezzi, Sergi. Insomma, tre fedelissimi sin dal primo momento dell’amministrazione targata fronte moderato, un ex Democratici per Brindisi e Coerenti per Brindisi e poi indipendente ( Ribezzi, tra l’ altro in rotta di collisione con Loiacono negli ultimi mesi), infine un elemento proveniente dall’ opposizione e nello specifico dal Partito Democratico.

In definitiva, un’importante rete messa a segno dalla maggioranza costruita soprattutto dal duo Ferrarese – Rollo, con una Sindaca ancora ufficialmente dimissionaria (ma ancora per poco) e quindi una maggioranza che sino a poche ore fa sembrava assolutamente senza speranze e  numeri. Ma, si sa, la politica, anche e soprattutto quella brindisina, ci ha abituato a colpi di scena e improvvisi cambi di casacca. Per carita’, ognuno e’ arbitro delle proprie scelte, ma (questo vale per tutti) poi bisogna andare a spiegarlo ai cittadini, a chi  ha eletto un proprio rappresentante in  assise e nella forza politica in cui si crede.

Dunque, almeno per il momento, l’ amministrazione comunale e’ salva, in attesa tuttavia della gia’ prevista mozione di sfiducia (avviata e proposta in primis da Lino Luperti e Marika Rollo dei Coerenti per Brindisi) che sara’ discussa in Consiglio il prossimo 16 febbraio. Dunque, quel Damiano Flores che nei giorni scorsi aveva partecipato alle riunioni fiume dei 17 firmatari per la mozione di sfiducia contro Angela Carluccio, passa alla maggioranza, sempre piu’ variegata nei gruppi partecipanti, come si evince dalle stesse dichiarazioni di Flores.   

“Qualcuno sicuramente attivera’ la macchina del fango  e della smisurata polemica e critica – afferma  l’ ormai ex consigliere comunale in quota Pd- ma questa mi sembra la soluzione piu’ giusta per dare speranza  a questa citta’. Il sottoscritto fara’ parte di un nuovo gruppo che si ispira ai valori e principì del Partito Democratico renziano”. In  effetti, un nuovo gruppo consiliare formato da ex  Pd (Loiacono, Ribezzi, lo stesso Colella, senza dimenticare l’ attuale assessore ai lavori pubblici  Salvatore Brigante), a fronte, dopo la clamorosa decisione di Damiano Flores, di un Partito Democratico che  ha una sola rappresentanza in Consiglio Comunale (Antonio Elefante). Insomma, un “rimescolamento” che danneggia il Centro Sinistra che aveva puntato tanto in campagna elettorale su Damiano Flores, e fa piacere alla maggioranza in cerca di nuovi supporti e consensi.

Non sta a brindisisera.it  giudicare il  comportamento di Flores, legittimo, se dalle parole (se ne sono sentite tante in questi ultimi mesi) si passa ai fatti. Ma dovra’ dare conto, inevitabilmente, ai suoi elettori e quelli del Partito Democratico. Quelli che l’ avranno sentito parlare e dibattere contro l’ amministrazione Carluccio e si chiederanno, tra l’ altro, che fine ha fatto il Pd renziano.

Insomma, vogliamo dirla tutta, senza polemiche personali e facendo riferimento alla politica nazionale, regionale e locale che ci ha accompagnato  in tutti questi anni ? Non vi sono piu’ identita’, coalizioni  solide e validi punti di riferimento. In questo scenario, probabilmente, contano maggiormente gli uomini, la ferrea volonta’ e determinazione di fare politica con serieta’ e onesta’. Se  Damiano Flores, con la sua clamorosa scelta, dara’ un contributo alle soluzioni dei gravi problemi della citta’, saremo i primi ad applaudire. Ma lo stesso Flores non potra’ non tener conto  di un enorme peso sul suo ruolo e responsabilita’  politiche.

Così come, soprattutto (del resto, scritto e evidenziato in un nostro precedente editoriale), confidiamo e speriamo in un nuovo percorso e progetto politico dell’ amministrazione comunale guidata da Angela Carluccio. Nuovo percorso (se la sindaca dimissionaria dovesse confermare il ritiro delle dimissioni), perche’ devono essere lasciati alle spalle gli errori fatti per guardare a qualcosa di piu’ concreto. Sicuramente, soprattutto negli ultimi giorni, la politica brindisina  e’ diventata un  “ romanzo paradossale a puntate”  che non piace alla gente e, possiamo garantire, deprime chi vuol fare politica  seriamente e con onesta’.

Per la cronaca, riportiamo le dichiarazioni di Nando Marino sul caso Flores, che in ogni caso devono far riflettere.   “Mi dispiace  aver riportato in politica Damiano Flores, che  aveva abbandonato proprio perche’ si riteneva deluso da un certo modo di far politica. E’ una brutta vicenda, soprattutto per i suoi elettori, chi aveva creduto in un certo progetto politico. Correttezza e coerenza, sono due caratteristiche che, evidentemente, in politica, non esistono piu’”.

Noi ci sentiamo di sposare in pieno queste frasi, per una politica e un mondo migliore. Per fortuna, stamane in Consiglio Comunale, con 17 voti favorevoli, 4 contrari e 6 astenuti, e’ stato approvato un atto di indirizzo per il futuro della Multiservizi che potrebbe rappresentare ( lo speriamo, al di la’ delle varie ambiguita’ presenti e giustamente evidenziate dal leader di Brindisi Smart Riccardo Rossi) un primo passo concreto verso la  salvezza definitiva dei lavoratori e della Societa’.
Stamane, nel pubbblico, oltre ai lavoratori Multiservizi, c’erano anche molti disoccupati in cerca di aiuto e risposte. Quelli che non vogliono piu’ una politica incoerente e litigiosa.

In bocca al lupo Angela Carluccio,  che dovra’ anche allontanare beghe, tattiche, giochi politici e mal consiglieri.

Editoriale  di  Ferdinando  Cocciolo:  
 
 
 
 
Altri articoli di "Editoriale"
La Provincia di Brindisi, in occasione della “Notte dei Ricercatori”, manifestazione a carattere nazionale ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it