lunedì 16 maggio 2016

Piano Sociale di Zona. Smentita della CGIL

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata da Michela Almiento, della  Segretaria Generale CGIL, al Sindaco di Ostuni al Presidente del Consiglio Comunale, all’Assessore alle Politiche Sociali, al Responsabile Ufficio di Piano 

di seguito la lettera integralmente trascritta 


Oggetto: verbale di concertazione sulla programmazione d’ambito BR2. Smentita della CGILl

La programmazione partecipata relativa ai Piani Sociali di Zona per la rete territoriale dei servizi socio/sanitari  è sicuramente operazione complessa,  e lo è diventata ancora di più in questi ultimi anni in cui registriamo un continuo taglio di risorse economiche. Ma è anche vero che spesso come parti sindacali  siamo costretti a  richiamare e sollecitare quegli Ambiti Territoriali che, persi nelle procedure amministrative o dietro i numerosi avvicendamenti degli Assessori interessati,  mettono a rischio l’utilizzo delle risorse disponibili, come per esempio i fondi del Piano di Azione e Coesione destinati ai servizi di cura di anziani e minori.

L’azione di confronto attraverso i tavoli di concertazione dovrebbe essere costante e non saltuaria,  né ridursi alla convocazione  da parte degli Ambiti  solo quando sono obbligati a “incartarsi” la sottoscrizione di un verbale di condivisione con le OO.SS. da consegnare alla Regione Puglia per avere “le carte a posto”. 

Non può funzionare così. Come Sindacati abbiamo più volte lamentato che condividere è altra cosa rispetto ad una veloce informativa data “POST”.

Invece è quello che è accaduto ultimamente con l’Ambito Territoriale BR2: nell’ incontro tenuto ad Ostuni, il 18 marzo scorso,  tutte le parti sindacali presenti hanno evidenziato che già da tempo era stato richiesto un aggiornamento del tavolo di concertazione, che temporalmente si era in ritardo, e che la documentazione era incompleta. Il verbale del tavolo deve riportare tali posizioni, e a tutt’oggi non è stato sottoscritto dalle OO.SS.

Invece nella seduta del Consiglio Comunale di Ostuni tenuta il 10 maggio scorso,  in cui doveva essere approvata la programmazione 2016, l’Assessore alle Politiche Sociali, Maristella Andriola,  ha reso dichiarazioni non rispondenti al vero:  ha fatto riferimento a un verbale già sottoscritto con le parti sociali. 

Come CGIL smentiamo quanto dichiarato. Per onore di verità trasmettiamo le integrazioni da riportare a verbale che la scrivente aveva fatto pervenire al Dirigente dell’Ufficio di Piano, dott.Minna, il 2 maggio scorso, e, a tutt’oggi, non ha ricevuto la stesura definitiva del documento. 

“Michela Almiento, CGIL: ribadisce il ruolo che le Organizzazioni Sindacali hanno nella programmazione e nell’attuazione del PSZ, in termini anche di monitoraggio e di controllo sulla qualità dei servizi erogati e sulla congruità dell’utilizzo delle risorse economiche rispetto a interventi efficienti ed efficaci. Evidenzia quindi che l’assenza di confronto attraverso l’organismo deputato (cabina di regia) impedisce alle OO.SS. di svolgere tale funzione mettendole nell’impossibilità di esprimere una valutazione di merito sulla rete di servizi attivata dall’Ambito. 

La convocazione odierna, pur con l’informativa data, non è sufficiente e sollecita la consegna della relazione sociale. Concorda, inoltre, con le osservazioni espresse dal dott. Vinale in merito al ruolo dell’ASP. Ritiene che il Piano di Zona sia carente rispetto agli interventi relativi alla popolazione in stato di estremo bisogno/povertà: la grave crisi economica che caratterizza la realtà brindisina ha aumentato il numero delle famiglie in estremo disagio socio-economico ed è necessario approfondire cosa l’Ambito ha posto in essere in termini di inclusione attiva, anche attraverso la misura dei cantieri di cittadinanza, e come intende procedere con la nuova programmazione”.
Tanto per i provvedimenti di competenza.
 
L’Associazione Radioamatoriale E.R.A. “Grande Salento” sez. di Brindisi, al fine di divulgare la ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it