venerdì 6 maggio 2016

Ci si comvinca, Area Popolare e Noi Centro di Ferrarese sono due cose diverse. Basta convincere gli elettori

Alfano o non Alfano, ci si convinca….. Area  Popolare e Centristi  di Ferrarese sono due cose diverse. Basta convincere gli elettori.

Queste le recenti dichiarazioni del Coordinatore Provinciale di Area  Popolare – NCD  Ciro  Argese:  “ho appena ricevuto la delega per la presentazione delle liste del nostro partito in provincia di Brindisi direttamente da Angelino Alfano. Si chiarisce finalmente, se ce ne fosse ancora bisogno, chi rappresenta Area  Popolare nel nostro territorio”.

Dichiarazioni che si inseriscono in una  diatriba che è continuata in questi ultimi giorni  anche sui social network.  Da una parte, Area Popolare -  NCD (guidata a Brindisi da  Argese e il Vice Coordinatore Provinciale Mimmo De Michele) che sostiene Nando Marino nella coalizione di Centro Sinistra; dall’altra, i centristi di Massimo Ferrarese che invece  sostengono l’avvocatessa Angela Carluccio (già loro candidata nelle primarie)  nella coalizione del “fronte moderato”, con le liste  Noi Centro e Brindisi Prima di Tutto.

Sicuramente, una svolta clamorosa per un gruppo che sembrava compatto, tra  l’ex  Amministrazione Provinciale appunto targata Ferrarese e l’Amministrazione Comunale  guidata da Consales, finita anzitempo. E con un comune denominatore,  il Centro Sinistra – Laboratorio.

Qualcuno continua a meravigliarsi, a discutere sul “perché e come”, a dibattere su   discorsi federativi, riconducibili quasi sempre a lui, alla figura dell’attuale Ministro degli  Interni del Governo Renzi  Angelino Alfano,  ecc…. eccc…

Ma conviene abituarsi, nei panni dei cittadini e degli elettori che devono guardare  soprattutto alla realtà politica brindisina. Uno scenario “variegato”, dove alcune coalizioni   sembrerebbero, se mi passate il termine, “esperimenti”  che, secondo i protagonisti, dovrebbero portare a qualcosa di propositivo per la città. Il fatto è che la gente non crede più nella politica. La politica,  che, come nella vita, non ha più sicurezze e dove anche i  “ migliori matrimoni” finiscono. Del resto, al di là delle vicende che hanno colpito l’ex  sindaco Mimmo Consales, basta guardare a quanto è avvenuto all’ interno dello stesso  Partito Democratico.

Ora,  le sicurezze devono averle soprattutto i cittadini, stanchi di un certo modo di far politica e affrontare i problemi, che, ad esempio, il prossimo 12 maggio, potranno assistere al tanto atteso confronto tra i candidati  sindaci, per valutare e capire meglio.

Chi scrive, da cittadino e giornalista che naturalmente deve correttamente seguire tutte le vicende e problematiche delle varie coalizioni e forze in campo, mi auguro davvero, soprattutto per i cittadini ed elettori, che questa diatriba probabilmente inutile,  Alfano o non Alfano, finisca. “La posta in palio” è davvero alta e delicata per tutti, ricordando che questi ultimi anni (dove Amministrazione Comunale, Provincia e Regione non sono esenti da colpe) sono stati deleteri per  Brindisi, su tutti i fronti.

Ripetiamo, la politica, come la vita, è fatta anche di persone che hanno condiviso un certo percorso e poi si dividono, perché hanno scelto di farlo e per obiettivi e interessi diversi.  Saranno soprattutto i cittadini  a giudicare, tanto vogliosi di una politica che sia  più  
“umana” e vicina alla gente. Amen.

Alla gente interessano i programmi (che naturalmente stanno anche preparando Area Popolare e Noi Centro) per far rinascere Brindisi.  Le vendette, anche personali….. non  servono. I rapporti personali, per favore, vadano separati dal progetto politico che deve  ricordare (in generale) anche gli errori commessi e guardare agli interessi  esclusivi della città.

In bocca al lupo a tutti….. ad Area  Popolare NCD,  a Noi Centro e Brindisi Prima di Tutti.    “Scurdamu  lu passatu”, detto in dialetto brindisino…..

Editoriale di Ferdinando Cocciolo.    
Mercoledì 25 luglio alle ore 18.30 presso la sala XXV aprile del Comune di Cellino San Marco con un convegno ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it